Vestibolite Vulvare - Vestibolodinia

La Vestibolite Vulvare (o Vestibolodinia) è una particolare forma di Vulvodinia in cui il dolore si localizza al vestibolo vulvare e all'ingresso della vagina (introito vaginale).
La vestibolite vulvare si manifesta attraverso bruciore, fitte, dolore spontaneo, dolore nel rapporto sessuale (dispareunia) e e da contatto (es. pantaloni stretti). 
Il dolore durante il rapporto sessuale si caratterizza per una fitta dolorosa al momento della penetrazione e spesso per un bruciore successivo al rapporto che può durare da qualche ora a un giorno e più.
Il bruciore è conseguenza del forte spasmo muscolare che si associa alla vestibolite vulvare anche se le caratteristiche con cui si manifesta possono indurre a confonderlo con i sintomi di una CISTITE.
Esistono diversi gradi di vestobolodinia e nelle forme più lievi la vestibolite vulvare si limita ad una contenuta sensazione di dolore nel momento della penetrazione e nella prima fase del coito per poi scomparire nel corso del rapporto sessuale. Tale forma è molto diffusa al punto che alcuni dati epidemiologici suggeriscono la presenza di una vulvodinia di varia entità in circa il 37% delle donne di cui il 15% è interessato da una sintomatologia più importante.
Nella vestibolite vulvare l'infiammazione può non essere visibile esternamente oppure manifestarsi con un rossore localizzato e in alcuni casi con abrasioni della mucosa. Possono o meno esservi secrezioni associate all'infiammazione.
Nella vestibolite vulvare può esservi inoltre una diminuzione della normale lubrificazione vaginale con conseguente secchezza che può ulteriormente complicare lo svolgersi del rapporto sessuale.





Comments